#A ogni quartiere la sua barba: viaggio tra le 6 tendenze grooming più in voga a Milano

Milano è una città in continua trasformazione, d’avanguardia, dove nascono nuove mode e dove ogni quartiere ha una sua personalità, anche in termini di stile.

La zona Tortona, per esempio, nata come quartiere operaio, ora si è trasformata nel Design District meneghino, in una sorgente di nuove tendenze popolata di negozi, boutique, gallerie, bistrot e, soprattutto in occasione dei grandi eventi internazionali, di esposizioni e installazioni artistiche. È in questo contesto creativo e vivace, che combina alla perfezione antico e moderno e dove la parola d’ordine è “riqualificazione”, che apre in via Tortona, 19 un nuovo barber shop Barberino’s: un tempio del benessere che vuole rievocare la tradizione e la pausa dal barbiere “come una volta”, ma con lo sguardo rivolto al futuro e alle nuove tecnologie.

In occasione della nuova apertura e della Milano Fashion Week, e per scoprire tutte le ultime tendenze meneghine in termini di look maschili, Simone Forini e Ivan Consolo, i Master di Barberino’s condividono un viaggio tra i 6 stili di barba più in voga nei quartieri di Milano: 6 styling, uno per ogni zona della città, da imitare per essere al passo con i tempi.

Centro: Barba Ducktail da “imbruttito”

Perfetta per ogni tipo di viso, dal tondo all’ovale, e per ogni occasione, la barba passepartout per chi vuole entrare in sintonia con il Centro di Milano è la Ducktail Beard, la “barba a punta” o “a coda d’anatra”: elegante, ma, allo stesso tempo, audace. Il segreto per un look a effetto sta tutto nel volume: più accentuato sulla mascella, con un pizzetto di almeno 5-6 cm, e meno sulle guance, dove la lunghezza della barba è leggermente più corta.

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

Tortona: pizzetto esteso “di design”

Cuore del FuoriSalone e della Milano Fashion Week, il quartiere Tortona è uno dei più movimentati e frequentati da milanesi e turisti non solo per la sua particolare atmosfera, ma anche per gli eventi e la movida che attirano ragazzi di ogni età. Proprio per questo motivo, sui volti del quartiere si vedono soprattutto stili di barba giovanili, come per esempio il pizzetto esteso, che si contraddistingue da quello standard per la presenza dei baffi o di basette e peli anche su guance e sottogola, ma con una lunghezza inferiore rispetto alla zona delle labbra e del mento.

Isola e Lambrate: la barba Hipster

Isola è un quartiere unico: un’area un po’ hipster e un po’ bohémien, un luogo dove il vintage più autentico si mescola con la modernità. Nell’ambiente più trendy di Milano, la barba che va più di moda è, indubbiamente, quella Hipster, uno stile al passo con i tempi, ma che strizza l’occhio al passato. Fondamentale la crescita naturale della barba per almeno sei mesi, senza dimenticare di curarla per evitare l’effetto crespo e per mantenere in salute il pelo.

Quadrilatero della moda: barba corporate

Conosciuto in tutto il mondo per le sue boutique di lusso, il Quadrilatero della moda è delimitato da quattro prestigiose vie — via Montenapoleone, via Manzoni, via della Spiga e Corso Venezia — ed è una delle migliori zone di Milano quando si parla di shopping. Per questo è spesso frequentato da uomini di classe dallo stile un po’ pettinato e uomini d’affari che sfoggiano barbe curate ed eleganti, come la barba corporate. Come dice il nome, questo stile è perfetto per chi vuole avere un aspetto ordinato in un ambiente di lavoro e per questo motivo la sua lunghezza non deve essere eccessiva.

Porta Romana: barba Hollywoodiana

Porta Romana è noto per essere diventato il quartiere residenziale per eccellenza, fulcro della vita di studenti universitari e giovani lavoratori. In passato scelto dalla nobiltà locale, oggi è entrato nell’immaginario collettivo come un quartiere effervescente per cultura e spensieratezza e proprio per questo motivo gli habitué dell’area sfoggiano spesso barbe dallo stile più creativo come la barba Hollywoodiana adatta alle persone che ricercano uno stile più sofisticato ma, allo stesso tempo, alla moda.

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

City Life: Stubble, o “barba di 3 giorni”

La zona di City Life è tra le aree più frequentate e vivaci della città, sempre popolata grazie anche alla recente creazione del più grande distretto urbano dedicato allo shopping del nostro Paese. Qui il trend più diffuso è quello della Stubble Beard, anche detta “barba dei 3 giorni”: uno stile semplice, ma curato, adatto a tutti e dove nulla è lasciato al caso. Per uno styling impeccabile, infatti, non basta lasciar crescere la barba per un paio di giorni, ma è fondamentale prendersene cura pulendo i bordi, per evitare l’effetto incolto, e regolando la lunghezza tra gli 1,5 e 3 millimetri.