#Nicoletta Romanazzi­: Entra in gioco con la testa. Da oggi in libreria
3 minuti

«Ciascuno di noi ha un elastico, un interruttore, un freno da togliere per accendere la propria motivazione. Senza quell’energia non avrai accesso alla forza necessaria per perseguire i tuoi sogni e ricorda che nessuno dall’esterno può fornirti quella magica determinazione, né io, né un altro mental coach o psicoterapeuta. Noi siamo, semmai, i risvegliatori di quei sogni e di quell’energia. È questa la mia funzione: aiutarti a sognare, insegnarti a mettere a fuoco i tuoi obiettivi, sostenere la tua capacità di mantenere la concentrazione e la motivazione.»

Per aiutarci a liberare il potenziale inespresso custodito dentro ognuno di noi, il «non metodo» della mental coach più famosa d’Italia.

Spesso sappiamo molto bene cosa non vogliamo, ma non abbiamo idea di cosa, invece, vogliamo.
Permettersi di desiderare è un’azione potente tanto quanto potrebbe risultare spaventosa. Potente perché
avere un sogno chiaro e forte da seguire conta più delle risorse materiali necessarie per realizzarlo: è una
spinta interiore che porta lontano. Spaventosa perché volere davvero qualcosa, e riconoscerlo come
proprio obiettivo, significa essere costretti ad affrontare le eventuali paure che quel sogno porta con sé,
lavorare per superarle, senza accettare i limiti che gli altri (e noi stessi) ci impongono. Nicoletta Romanazzi
ama definire il proprio un «non-metodo» e dice di se stessa di essere uno specchio che, posto di fronte
all’altro, lo aiuta a vedersi davvero. In quello specchio si è guardato Marcell Jacobs, e lo ha portato dritto
agli ori olimpici a Tokyo. Si sono specchiati Luigi Busà (oro nel karate kumité), Viviana Bottaro (bronzo nel
karate kata), e i molti altri atleti che si rivolgono a Nicoletta per «fare il salto» o anche solo per continuare a
migliorarsi. Con ciascuno di loro lei mette in atto la sua «magia» e, dopo, nessun sogno, per quanto
ambizioso, sembra più irraggiungibile. Nel suo primo libro Nicoletta Romanazzi accompagnerà i lettori verso
l’unico specchio che non mente mai. Per guardarci dentro e permetterci finalmente di diventare i migliori
noi stessi possibili.

NICOLETTA ROMANAZZI è una mental coach, specializzata in sport coaching e top performance, trainer e facilitatrice di respiro. Si occupa di formazione come mental coach in tutta Italia da oltre 20 anni, soprattutto con atleti, top performer, imprenditori e professionisti. Spinta da curiosità e passione per lo sviluppo del potenziale umano, studia costantemente nuove metodologie per poter modulare al meglio il suo approccio sulla persona che ha davanti. Ha frequentato corsi di specializzazione in Italia e all’estero, approfondendo tra l’altro la programmazione neuro linguistica, lo S.F.E.R.A. coaching, il coaching strategico, l’ipnosi ericksoniana, il voice dialogue o dialogo dei sé.