Castelli medievali, giardini rinascimentali, musei insoliti e panorami mozzafiato: l’Italia, da nord a sud, è costellata di fortezze e palazzi antichi tutti da scoprire.

Ai viaggiatori alla ricerca di idee e ispirazione per una gita fuori porta, Campeggi.com, il portale leader in Italia per campeggi e villaggi vacanze, suggerisce 10 castelli da visitare in Italia quest’estate, tra fortezze che hanno ospitato i set di celebri film e dimore storiche dal fascino senza tempo: dalla Rocca di Angera, sul Lago Maggiore, fino al Castello di Donnafugata di Ragusa, passando per il Castello di Miramare di Trieste e il Castello di Rocca Calascio, in Abruzzo.

Sostieni No#News visitando il sito del nostro inserzionista

La Rocca di Angera, in Lombardia

La Rocca di Angera, sulla sponda lombarda del Lago Maggiore, è una delle eredità dell’influenza politica e culturale delle famiglie Visconti e  Borromeo. Al suo interno si possono scoprire antichi arredi, sale affrescate, giardini di stampo medievale e uno dei musei più insoliti d’Italia: quello della Bambola e del Giocattolo. Da non perdere anche la salita alla torre, dalla quale si può ammirare il lago da un punto di vista privilegiato.

Il Castello di Miramare a Trieste, in Friuli-Venezia Giulia

Menzionato anche in una poesia di Carducci e voluto dall’arciduca d’Austria Massimiliano d’Asburgo-Lorena, il Castello di Miramare, non lontano dal centro di Trieste, è un piccolo gioiello che si specchia nell’azzurro del mare e racchiude in sé diversi stili: neomedievale, barocco e neogotico. Al suo interno è oggi presente un museo con gli arredi originali di metà ottocento e numerosi vasi orientali, mentre all’esterno si estende un ampio ed elegantissimo parco con piante provenienti da diverse parti del mondo.

Il Castello Scaligero di Sirmione, in Lombardia

Il Castello Scaligero di Sirmione (Brescia) è un raro esempio di fortificazione lacustre e uno dei castelli meglio conservati d’Italia. Bagnato dal Lago di Garda e risalente al Tredicesimo secolo, l’edificio vanta due lapidari, uno romano e uno medievale, e un ampio camminamento di ronda che si può percorrere per raggiungere un punto panoramico suggestivo: la cima del mastio.

Il Castello di Estense di Ferrara, in Emilia-Romagna

Il Castello Estense si trova nel cuore del centro storico di Ferrara ed è sormontato da quattro torri che offrono una vista panoramica non solo sulla città, ma anche sul territorio circostante. Un tempo sede del potere della famiglia D’Este, oggi la fortezza ospita mostre temporanee e permanenti e, all’interno delle sue sale, permette di compiere un viaggio nel tempo tra preziosissimi affreschi, arredi e oggetti d’epoca.

Il Castello Ruspoli di Vignanello, in Lazio

Appartenente alla Rete delle Dimore Storiche del Lazio, il Castello Ruspoli di Vignanello (Viterbo) è una struttura cinquecentesca circondata da un fossato e che ancora oggi viene usata come residenza estiva dalla famiglia che le dà il nome. Fiore all’occhiello è il giardino all’italiana, un luogo romantico riconosciuto tra i giardini rinascimentali più belli e importanti d’Europa.

Il Castello di Rocca Calascio, in Abruzzo

Il Castello di Rocca Calascio, nella frazione omonima del comune di Calascio (L’Aquila), è una fortezza medievale posta a 1460 metri sul livello del mare, a due passi dal massiccio del Gran Sasso. Considerato ancora oggi una delle principali fortificazioni abruzzesi e noto anche per essere stato set di diversi film, da Ladyhawke a Il nome della rosa, l’edificio offre uno spettacolo a 360 gradi sull’intero Appennino abruzzese ed è la meta ideale per gli amanti della natura e del trekking, oltre che per gli appassionati di cinema.

Il Castello Ruffo di Scilla, in Calabria

Affacciato sullo Stretto di Messina, il Castello Ruffo di Scilla (Reggio Calabria) è un’antica fortificazione che affonda le sue radici nel Quinto secolo. Un tempo dimora baronale della famiglia Ruffo, la struttura ospita oggi il faro della Marina Militare e alcuni spazi culturali utilizzati per incontri, mostre ed esposizioni temporanee.

Il Castel del Monte di Andria, in Puglia

Il Castel del Monte di Andria, nel Parco Nazionale dell’Alta Murgia, è una fortezza che risale al Tredicesimo secolo, quando Federico II di Svevia ne ordinò la costruzione. L’edificio vanta una struttura più unica che rara caratterizzata da una pianta ottagonale che, su ogni spigolo, presenta una torretta della stessa forma e, proprio per queste caratteristiche e per la sua importanza storica, nel 1996 è stato inserito tra i Patrimoni dell’Umanità dell’UNESCO.

Il Castello di Donnafugata, in Sicilia

Il Castello di Donnafugata, a Ragusa, è un pregiato esempio di dimora ottocentesca siciliana. Al suo interno si possono ammirare preziosi arredi d’epoca, armature, dipinti e gli stemmi delle principali famiglie nobili dell’isola. Da non perdere anche il parco monumentale, arricchito da un labirinto in pietra e dagli “scherzi” pensati per intrattenere e prendersi gioco degli ospiti, come l’irrigatore nascosto in una seduta, oggi non più attivo.

Il Castello dei Doria a Castelsardo, in Sardegna

Il Castello dei Doria, a Castelsardo (Sassari), è arroccato su un alto scoglio che si affaccia sul Golfo dell’Asinara. Circondato da ampie mura, oggi offre un panorama unico sulla costa sarda e ospita, oltre ad alcune riproduzioni di armi d’assedio, il Museo dell’Intreccio Mediterraneo (MIM), che racconta l’antica tradizione regionale e le diverse tecniche compositive che portano ancora oggi alla realizzazione di stuoie, cesti, nasse per la pesca e decori.

Sostieni No#News visitando il sito del nostro inserzionista
Articolo precendente#10 benefici che la luce dona ogni giorno a persone, società e spazi urbani
Articolo successivo#Gli italiani sognano di trasformare i propri hobbies in denaro