Site icon No#News Magazine

#7 canzoni per 7 stili di viaggio: a ciascun viaggiatore la sua colonna sonora ideale

i viaggiatori e la loro musica, #7 canzoni per 7 stili di viaggio: a ciascun viaggiatore la sua colonna sonora ideale

Photo by Mohammad Metri on Unsplash

La musica non è solo un mezzo di espressione per chi la fa, ma può raccontare qualcosa anche su chi la ascolta, sul suo carattere e sulle sue aspirazioni.

Partendo da questa considerazione, FlixBus e Squadrati hanno intervistato circa 800 persone fra i 18 e i 42 anni, chiedendo di indicare, tra 7 frasi tratte da canzoni, quale si prestasse al meglio per descrivere il loro viaggio ideale. Ciò ha permesso di delineare alcuni identikit di viaggiatore e di indagarne le diverse abitudini e i desideri in viaggio.

Il quesito si inserisce nell’ambito dell’indagine Cosa ci spinge a viaggiare, realizzata per FlixBus dalla società di ricerche Squadrati. L’indagine analizza le nuove tendenze di viaggio che si sono andate affermando negli ultimi anni tra i Millennials (le persone di età compresa fra 28 e 42 anni) e gli appartenenti alla Generazione Z (18-27 anni), alla luce soprattutto dei cambiamenti sociali e dei nuovi bisogni indotti dalla pandemia.

Ecco, quindi, in ordine di preferenza, le 7 canzoni che FlixBus e Squadrati hanno sottoposto alle persone intervistate, e il profilo di viaggiatore che rappresentano:

Cesare Cremonini, Buon viaggio (Share The Love)per chi in vacanza vuole ritrovare sé stesso

«Lasciare tutto indietro e andare, partire per ricominciare»: il 29% degli intervistati ha scelto questa frase, tratta dal brano Buon viaggio (Share The Love) di Cesare Cremonini, per esprimere la sua idea di viaggio. In particolare, la canzone descrive al meglio lo spirito di viaggio della Generazione Z, con un 34% di voti in questa categoria (e un picco del 42% nella fascia 18-22), fondato sulla ricerca del benessere e di un nuovo inizio.

Ligabue, Certe nottiun inno all’ebrezza del viaggio, per automobilisti impenitenti

«Certe notti la strada non conta, quello che conta è sentire che vai»: in seconda posizione, si trova uno dei brani più iconici di Ligabue, scelto dal 28% degli intervistati. Fra questi, si trovano soprattutto le persone che si spostano in auto (con un 33% di voti), un mezzo sempre meno apprezzato dalle generazioni più giovani in linea con una crescente sensibilità al tema ambientale, ma che per molti altri resta sinonimo di libertà.

Irene Grandi, Prima di partire per un lungo viaggio: per solitari e flessibili

«Prima di partire per un lungo viaggio, porta con te la voglia di adattarti», canta Irene Grandi. E stando alle preferenze accordate a questa canzone, la capacità di adattamento conta per il 23% degli intervistati: un approccio dominato dalla volontà di lasciarsi influenzare dal contesto e quindi dalla rinuncia a dettare i propri ritmi, forte soprattutto tra chi vive – e viaggia – in solitaria (con un 30% di preferenze in questa categoria).

Lana Del Rey, Not All Who Wander Are Lost: per gli esploratori e i curiosi

«Non tutti quelli che vagano sono persi. È solo voglia di viaggiare», canta Lana Del Rey. E in effetti è sempre più forte, tra chi viaggia, la voglia di perdersi in nuovi angoli del mondo e preferire mete fuori dalle rotte più battute e località meno frequentate, facendo esperienze immersive che consentano di sentirsi una persona del posto: un desiderio sentito soprattutto dai giovanissimi, con un 26% di preferenze nella fascia 23-27.

Vale Pain, Bipolare: per chi fugge dalla quotidianità

«Barcellona, Tokyo, Miami, Toronto. Non mi importa come, dimmi dove e ti ci porto»: per molti viaggiatori (il 18% delle persone intervistate), non è tanto la destinazione che conta, quanto piuttosto l’atto stesso del partire. Quasi 1 persona su 5, insomma, va in vacanza per fuggire dalla propria quotidianità in cerca di leggerezza e spensieratezza, un tema che sembra sposarsi alla perfezione con questa canzone.

Vasco Rossi, Splendida giornata: per i vacanzieri in cerca di divertimento sfrenato

«Ciò che conta è che sia stata come una splendida giornata straviziata, stravissuta, senza tregua»: quella che è la giornata ideale di Vasco Rossi sembra essere anche la vacanza tipo del 18% degli intervistati. Il desiderio di evasione totale, di eccessi e di divertimento senza freni accompagna in viaggio quasi 1 persona su 5, rappresentando al meglio la figura del turista vacanziere.

John Denver, Take Me Home, Country Roads: per i viaggiatori del cuore

«Portami a casa, ai luoghi a cui appartengo»: all’opposto rispetto al vacanziere in cerca di evasione sfrenata si colloca il viaggiatore del cuore, che in vacanza ricerca la serenità trasmessa dalla vicinanza delle persone care, come anche dai luoghi che rappresentano un passato felice: luoghi e persone che comunicano, appunto, un senso di appartenenza, ben espresso da questa canzone scelta dal 13% degli intervistati.

Exit mobile version