#Ernest or Earnest un brillante spettacolo di satira
2 minuti

Allegro, Audace, Spumeggiante e piacevolmente Sorprendente! Al Teatro Elfo Puccini di Milano dal 17 novembre al 10 dicembre.

Dalle luci alla scenografia, dalle musiche ai testi, alle battute, e non per ultimi i costumi.

Uno spettacolo di satira leggera come un tramezzino al cetriolo.

135 minuti che sono sembrati 135 secondi. Si perché, l’interpretazione è stata così riuscita che il pubblico catturato dalle battute, ha avuto il tempo solo di ridere e non certo di contare i minuti che letteralmente volavano via.

Lo spettacolo è iniziato con l’entrata in scena di Algernon, e speriamo che gli stilisti di tutto il mondo ne copino l’abito, che allegria sarebbe se dal prossimo anno venisse proposta una collezione di abiti sullo stesso stile e gli stessi colori di quelli indossati da Algernon e John/Ernest. La collezione si potrebbe chiamare ColorPop!

E chi di noi non vorrebbe avere lo stesso maggiordomo di Cecily Cardew?

Manca un cantautore che metta insieme note e testi coniando una canzone dal titolo “Burbury”. Creando un nuovo tormentone invernale, sarebbe perfetto perché l’inverno solitamente non è che pullula di tormentoni, non credete che ne sia arrivato il momento?

E a primavera potremmo potare le siepi come il cespuglio di rose della scenografia in perfetto stile rock.

Che dire due muffin e una tazza di te l’avrei gustati anch’io però eran solo tre e mica potevan privilegiare solo me!

Vorrei rimanere ancora dentro, accucciata sulla poltrona, vedere il sipario riaprirsi e la commedia ricominciare. Mi toccherà ritornare un’altra sera.

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

Esco dal Teatro, cercando di capire che sapore potrebbero avere quei tramezzini al cetriolo che Algernon ha divorato nei primi tre minuti dello spettacolo e intanto consulto l’agenda cercando un’altra data per poter venire a rivedere lo spettacolo.