#Irriverente, entusiasmante, sonoro e teatralmente Cannavacciuolo

Attraverso le canzoni dell’artista italiano, divenuto poi francese d’adozione, Cannavacciuolo ha abilmente saputo ripercorrere la vita, i successi internazionali, gli amori (tra cui quello con Marilyn Monroe) e gli impegni politici di Ivo Livi, emigrato in Francia a due anni da Monsummano Terme, e noto al grande pubblico come Yves Montand, ritenuto uno dei più grandi artisti del secolo scorso.
Ha magistralmente trasportato, tra canzoni, monologhi e racconti curiosi gli esordi di un povero immigrato che arriva prima all’Olympia di Parigi, poi al Metropolitan di New York ed infine ad Hollywood.

Magistrale l’esecuzione di batteria, sax-clarino, contrabbasso e fisarmonica che hanno accompagnato e a volte tenuto scena allo spettacolo.

Peccato solo per le poche date in scaletta.