Continua a farsi sentire l’impatto della pandemia sulla vita delle persone, con 1 italiano su 2 (53%) che sta prendendo in considerazione il trasferimento dalle grandi città alla provincia. Una tendenza che riguarda soprattutto le famiglie con due o più figli, alla ricerca di un ambiente meno stressante, con la voglia di circondarsi di spazi più verdi e di poter godere di maggiori attività all’aperto, senza rinunciare a qualità e servizi. A svelarlo è il sondaggio condotto da Doxa BVA per David Lloyd Clubs Malaspina, leader europeo nel settore del fitness e del benessere, che proprio nella provincia di Milano sta investendo nella ristrutturazione e ampliamento del centro a beneficio della comunità locale, per continuare ad essere – grazie ai suoi 50.000 mq di spazio outdoor – il luogo ideale in cui praticare sì sport all’aria aperta, ma senza rinunciare a strutture ed attrezzature all’avanguardia.

Risulta ormai evidente quanto siano cambiate le prospettive degli italiani negli ultimi 3 anni: se da un lato il 4% si è già trasferito dalla città alla provincia, oltre la metà dei residenti nei grandi centri sta valutando di spostarsi, con quasi il 60% che si dice influenzato dai mesi trascorsi in lockdown. Si tratta principalmente di grandi fruitori di attività outdoor, amanti delle passeggiate (72%), dei parchi (41%) e degli sport che si possono praticare all’aria aperta (41%), che hanno particolarmente sofferto i lunghi periodi di chiusura. Non solo, nella maggioranza dei casi si parla di persone che devono utilizzare i mezzi pubblici in modo massiccio (33%), e di conseguenza si sentono più esposte ai rischi di contagio. Un aspetto che, invece, è cambiato radicalmente nella vita di chi si è trasferito, il quale dichiara di frequentare più di prima parchi (68%) e strutture qualificate che permettono di praticare attività sportiva in outdoor (53%), diminuendo invece l’utilizzo dei mezzi pubblici (16%).

Sostieni No#News visitando il sito del nostro inserzionista

Per un numero sempre maggiore di italiani, quindi, è diventato prioritario prendersi cura del proprio benessere, non solo fisico, ma anche mentale. Tra le motivazioni che guidano la decisione di spostarsi dalla metropoli alla provincia, emerge infatti in primis la necessità di rallentare dai ritmi frenetici della città, riducendo di conseguenza lo stress (73%), e la ricerca di case con giardini o terrazzi dove potersi rilassare (64%). Non manca poi l’aspetto economico, come il risparmio sul costo della vita (55%) e sull’ abitazione (52%), soprattutto a fronte del rialzo che sta vivendo il mercato immobiliare.

“Siamo consapevoli dell’impatto che la pandemia ha avuto sulle persone, le quali sono alla ricerca di luoghi dove potersi rilassare, lontano dallo stress della città, circondati dal verde e dove possano praticare attività all’aria aperta sotto la supervisione di esperti qualificati. Per questo motivo, anche noi abbiamo avviato un piano di rimodernamento e ampliamento dei nostri servizi, a partire dalla prossima inaugurazione della nuova copertura della piscina da 25mt, una nuova innovativa struttura che, anche nelle stagioni in cui è chiusa, farà sentire i nostri iscritti immersi nella natura grazie alle sue vetrate. Inoltre, il 2023 vedrà ulteriori rinnovamenti, volti ad andare incontro alle esigenze di chi non cerca un semplice centro fitness, ma una vera e propria oasi: dalle famiglie con bambini a chi vuole prendersi cura di sé, sia fisicamente sia mentalmente”, spiega Marco Tonarelli, General Manager di David Lloyd Malaspina.

Un investimento volto a migliorare l’offerta dell’hinterland milanese e perfettamente in linea con il ruolo riconosciuto ai centri fitness da coloro che vorrebbero trasferirsi in provincia. Quasi il 40% di chi desidera salutare la frenesia della città, infatti, dichiara di essere ancora più invogliato a compiere questo passo qualora, ad accoglierlo in provincia, ci sia un luogo dove poter prendersi cura di sé e trascorrere del tempo di qualità insieme alla famiglia. A maggior ragione se quest’ultimo offre un perfetto connubio di spazi verdi e servizi qualificati.

Sostieni No#News visitando il sito del nostro inserzionista
Articolo precendente#Le 10 situazioni che fanno inorridire gli italiani
Articolo successivo#Do’s e Don’ts dell’online dating