Ogni anno tantissimi viaggiatori si accalcano presso monumenti iconici in cerca di avventura, immersione culturale o semplicemente della foto perfetta. Ma l’aspetto reale di una destinazione, a volte, può non essere all’altezza delle aspettative.

Quindi, quali sono la attrazioni da evitare assolutamente, secondo i viaggiatori?

La piattaforma di corsi di lingua online Preply ha stilato la classifica delle trappole per turisti più stressanti in Italia e in tutto il mondo. La ricerca ha analizzato le recensioni delle mete turistiche più popolari, contando quante sono le recensioni che utilizzano parole negative come “sopravvalutato”, “trappola per turisti” e “deludente”.

Le 10 trappole per turisti più stressanti nel mondo

lassifica

Attrazione

Città

Paese

Recensioni che menzionano “sopravvalutato”, “deludente” e “trappola per turisti”

1

Times Square

New York

Stati Uniti

1.761

2

Checkpoint Charlie

Berlino

Germania

1.425

3

Torre Eiffel

Parigi

Francia

1.291

4

La Sirenetta

Copenhagen

Danimarca

1.248

5

Las Ramblas

Barcelona

Spagna

1.203

6

Manneken Pis

Bruxelles

Belgio

1.154

7

Blue Lagoon

Reykjavik

Islanda

1.096

8

Hollywood Walk of Fame

California

Stati Uniti

1.032

9

The London Eye

Londra

Regno Unito

1.028

10

Guinness Storehouse

Dublino

Irlanda

1.009

Times Square a New York è considerata la trappola per turisti più stressante del mondo, con ben 1.761 recensioni che la etichettano come “sopravvalutata”, “deludente” o una “trappola per turisti”. Le recensioni spesso dicono che è troppo affollata, sporca e perfino noiosa. La sua fama leggendaria attira circa 330.000 persone al giorno, il che può renderla un’esperienza stressante e sovraffollata.

Un turista, Aaron B., ha commentato le sue frustrazioni nella sua recensione su Google affermando che Times Square è “troppo affollata, impossibile spostarsi. Troppo stressante per godersela”, mentre un altro visitatore ha scritto “Grandi speranze e aspettative e grande delusione. Times Square per noi era affollata, sporca e sopravvalutata“.

Segue Checkpoint Charlie a Berlino. Sebbene la maggior parte dei visitatori sia d’accordo sull’importanza storica di questo sito, 1.425 delle recensioni che abbiamo analizzato indicano che le persone non sono rimaste colpite dall’attrazione stessa. Le principali lamentele riguardano il fatto che è piccolo e deludente, oltre ad essere sovraffollato.

Una guida locale, Juergen G., ha scritto una recensione su Google dicendo: “È deludente come un punto di riferimento storico, riconosciuto a livello internazionale, possa essere trasformato in nient’altro che una trappola per turisti”.

Al terzo posto c’è la Torre Eiffel a Parigi, con 1.291 recensioni che lamentano che sia una trappola per turisti sopravvalutata. Seguono La Sirenetta a Copenaghen (1.248), Las Ramblas a Barcellona (1.203) e Manneken Pis a Bruxelles (1.154).

Il lago svizzero Caumasee è la meta turistica più rilassante del mondo

Preply ha anche esaminato le destinazioni turistiche meno stressanti del mondo. Il lago Caumasee in Svizzera è al primo posto, con una sola recensione contenente una delle keywords negative.

Uluru, in Australia, noto anche come Ayers Rock, si posiziona al secondo posto, con solo cinque recensioni che menzionano keywords negative. Al terzo posto c’è il mercato di Monastiraki ad Atene, in Grecia, con 16 recensioni che menzionano la parola “sopravvalutato”, “trappola per turisti” o “deludente”.

Le 10 trappole per turisti più stressanti in Italia

Classifica

Attrazione

Città

Recensioni che menzionano “sopravvalutato”, “deludente” e “trappola per turisti”

1

Fontana di Trevi

Roma

917

2

Scalinata di Piazza di Spagna

Roma

672

3

Colosseo

Roma

596

4

Piazza San Marco

Venezia

437

5

Torre di Pisa

Pisa

381

6

La Grotta Azzurra

Capri

281

7

Balcone di Giulietta

Verona

259

8

Vaticano

Roma

163

9

Parco Archeologico di Pompei

Pompei

133

10

Galleria Vittorio Emanuele II

Milano

115

La Fontana di Trevi a Roma è al primo posto, con 917 recensioni che lamentano grandi folle e suggeriscono che, sebbene sia un famoso punto di riferimento da spuntare nella propria lista, Roma offre gemme nascoste che potrebbero lasciarti un ricordo migliore.

La seconda trappola turistica più sopravvalutata in Italia è Piazza di Spagna, sempre a Roma. 672 delle recensioni analizzate non sono rimaste colpite dai Gradini, lamentando ancora una volta l’enorme folla che può rendere l’esperienza piuttosto stressante.

Al terzo posto si posiziona un’altra attrazione romana: il Colosseo, con 596 recensioni negative. Le recensioni menzionano costantemente lunghe code e numeri enormi di visitatori. Se desideri evitare il trambusto, alcuni suggeriscono di prendere in considerazione una visita guidata con accesso prioritario.

L’esperta linguista di Preply, Sylvia Johnson, condivide i suoi consigli per garantire un viaggio tranquillo e senza stress:

Stabilisci aspettative realistiche

“Innanzitutto, assicurati di stabilire aspettative realistiche per il tuo viaggio. Questo ti aiuterà a gestire gli imprevisti e ad apprezzare i momenti unici che si presentano, anche se non facevano parte dell’itinerario originale.”

Fai una ricerca e comprendi la cultura prima di partire

“Studia attentamente la tua destinazione: scopri le usanze locali, i codici di abbigliamento e le buone maniere. Comprendere la cultura non solo eviterà qualsiasi gaffe, ma ti permetterà anche di immergerti più profondamente e di apprezzare le sfumature del luogo che stai visitando.”

Evita l’alta stagione

“Controlla le stagioni intermedie o anche la bassa stagione per la località prescelta. Potresti rimanere sorpreso dai prezzi più bassi, dalla folla più piccola e dal clima ancora più piacevole che incontrerai.”

Cerca una persona del luogo

“Connettiti con persone che vivono nella città o regione di destinazione. Possono consigliarti gemme nascoste, esperienze fuori dai sentieri battuti e autentici ristoranti locali che altrimenti potresti perdere.”

Impara la lingua prima di partire

“Anche se non è necessario essere fluenti, imparare alcune frasi di base nella lingua locale può migliorare significativamente la tua esperienza di viaggio. Anche un semplice “ciao”, “grazie” o “per favore” può fare molto per mostrare rispetto e stabilire un legame con la gente del posto.”