Unica data italiana di quest’anno, sul palco del Teatro Ciak di Milano, torna Sergio Cortés, l’iberico sosia e imitatore ufficiale del compianto divo del pop, Michael Jackson, con il suo spettacolo tributo.

E’ un piacere ripercorrere insieme a Sergio le hit, i balli e le coreografie che hanno reso Jackson un innovatore del pop-rock mondiale ed un mito degli anni 80-90.

Sostieni No#News visitando il sito del nostro inserzionista

Partendo dal presupposto che Michael è stato unico ed è inimitabile, Sergio con suo cast di ballerini, coriste (italiane) e band dal vivo, sono stati molto bravi nel ricreare le emozioni e la magia che Michael Jackson ha messo nelle sue canzoni e performance.

Essendo un imitatore, non è perfetto. Tanti i problemi tecnici durante la serata, ma ci si passa sopra quando si vede dal vero il Moonwalk di Billie Jean l’inclinazione a 45° di Smooth Criminal o i mostri venuti dall’oltretomba di Thriller, l’entusiasmo è talmente tanto, che qualche spettatore può pensare di essere davanti al Mito, venendo bloccata dalla security mentre cerca di salire sul palco per abbracciare e baciare il Michael Jackson spagnolo.

Sostieni No#News visitando il sito del nostro inserzionista
Articolo precendente#Il fuso addormentò la bella principessa. Un azzurro bacio la svegliò
Articolo successivo#Unioni civili, per lo psichiatra Michele Cucchi: “L’omosessualità dei genitori è un vantaggio per i figli e li rende più empatici”