Elon Musk, fondatore di SpaceX, Tesla e Boring Company, che produce tunnel, ha aggiornato la sua biografia su Twitter in “venditore di profumi”. E non è uno scherzo, poiché ha appena lanciato sul mercato Burnt Hair (capelli bruciati), una nuova fragranza in bottiglia disponibile tramite il sito web di Boring Company.

Il profumo è una gag che è passata dal regno degli scherzi alla realtà. Alla fine di settembre, Musk ha accennato al prodotto in arrivo, twittando “Burnt Hair – Scent for Men by Singed”. È un collegamento a un precedente stravagante prodotto della Boring Company, un lanciafiamme venduto nel 2018.

Sostieni No#News visitando il sito del nostro inserzionista

Musk ha annunciato la disponibilità del profumo in un tweet martedì, definendolo “il miglior profumo sulla Terra”. Sembrava stesse testando slogan nei tweet di follow-up che andavano da “non si accende più di così” a “essere il cambiamento che vuoi nel mondo”.

Burnt Hair non sta cercando di convincere nessuno che ha un buon odore. La pagina del prodotto ha pochissimi dettagli oltre a qualche testo pubblicitario che lo definisce “l’essenza del desiderio ripugnante”. Un paio di citazioni suggeriscono che odora come quando ci si china su una candela a tavola e che ti aiuterà a distinguerti in mezzo alla folla mentre attraversi un aeroporto.

C’è una certa logica in tutta questa stranezza. Come ha osservato Musk,

“Con un nome come il mio, entrare nel business delle fragranze era inevitabile. Perché l’ho combattuto per così tanto tempo!?”

La celebrità di Musk sembra alimentare le vendite del profumo da $100 a bottiglia. Martedì sera, ha afferamto ne erano già state vendute 10.000 bottiglie. “Non vedo l’ora domani delle notizie sui media relativamente a $1 milione di capelli bruciati venduti”, ha twittato.

Bene, ecco qua, signor Musk. In qualche modo, con tutta la follia del mondo moderno, i consumatori hanno acquistato 1 milione di dollari di un misterioso “profumo” chiamato Burnt Hair venduto da un’azienda che fa grandi buchi sottoterra.

Sorgono tante domande, come per esempio, sarà unisex? Ma soprattutto, chi è lo stupido in questa storia?

Sostieni No#News visitando il sito del nostro inserzionista
Articolo precendente#Al via la stagione concertistica dei Pomeriggi Musicali
Articolo successivo#BEYONCÉ: in radio il nuovo singolo “CUFF IT”