#Babysitter: the killer queen, come rovinare un prequel

Babysitter: the killer queen è un film uscito il 10 settembre 2020 sulla piattaforma Netflix, sequel del film “La babysitter (2017)”. La trama è ambientata 2 anni dopo gli eventi del prequel del 2017. Cole (Judah Lewis) è ormai un liceale, ancora scosso per gli eventi del suo passato, nonostante questo ha però conservato la suua amicizia con Melanie e ha trovato altri amici, con i quali organizza una festa su uno Yacht. All’incontro tutto procede bene finchè Melanie rivela di essere anche lei uno dei membri della setta satanica a cui apparteneva anche Bee (Samara Weaving). Dopo questo colpo di scena, tornano anche i 4 membri della setta morti nel film precedente: Sonya (Hana Mae Lee), Allison (Bella Thorne), Max (Robbie Amell), e John, che insieme a Melanie (Emily Alyn Lind) tenteranno di uccidere Cole per portare a compimento il rituale cominciato nel film precedente.

Un sequel inutile

Personalmente ritengo che questo film non abbia senso di esistere, infatti esso dovrebbe mostrare che Cole è ormai cresciuto,  tuttavia già nel film precedente sentiamo Cole dire:” Non mi occorre più una babysitter”. Non ha senso nemmeno il fidanzamento tra Cole e Phoebe, la loro compatibilità sarebbe basata solo sul fatto che entrambi hanno avuto una babysitter, senza nemmeno sapere che si trattava di Bee. La trama è letteralmente identica a quella precedente, persino i personaggi sono gli stessi. Questa carenza di inventiva rende l’opera banale, mediocre e a tratti noiosa.

La luce in fondo al tunnel

L’unica cosa che mi è piaciuta nel film è stata la ricomparsa di Bee. Personalmente ritengo che il suo personaggio nei due film sia stato molto ben caratterizzato: imprevedibile, calcolatrice, spietata, ma allo stesso tempo dolce nei confronti di Cole e Phoebe al punto da sacrificarsi per loro, un personaggio a tutto tondo che riesce a far stupire lo spettatore.

Tuttavia non è sufficiente a salvare questo copia-incolla di film riuscito male. Il mio voto finale è dunque 3/10