Il 93% della comunicazione che intratteniamo tutti i giorni è di natura non verbale. Ciò è particolarmente importante in un contesto aziendale, dove la comprensione dei segnali non verbali può essere cruciale per il successo.

Alla luce di ciò, una nuova mappa della piattaforma di apprendimento linguistico online Preply rivela le abitudini non verbali più importanti da considerare quando si fanno affari in tutto il mondo. L’esperta linguistica Sylvia Johnson ha anche discusso dell’importanza del linguaggio del corpo per il successo aziendale.

La ricerca mostra che fino al 93% della comunicazione è di natura non verbale. Ciò è particolarmente importante in un contesto aziendale, dove la comprensione dei segnali non verbali può essere cruciale per il successo.

Alla luce di ciò, una nuova mappa di Preply rivela le abitudini non verbali più importanti da considerare quando si fanno affari in tutto il mondo. L’esperta linguistica Sylvia Johnson ha anche discusso dell’importanza del linguaggio del corpo per il successo aziendale.

Come differiscono i saluti aziendali nel mondo

Negli Stati Uniti e in Canada ci si aspetta una stretta di mano decisa con contatto visivo diretto, mentre in Sud Africa si saluta personalmente uno a uno tutti i presenti.

I professionisti in Belgio si salutano con tre baci senza toccarsi le guance, una volta stabilita una relazione. In Ghana, invece, i saluti seguono un ordine specifico, partendo da destra con la mano destra.

Passando all’Asia, le gerarchie giocano un ruolo più importante. Nelle Filippine, è importante salutare prima la persona più anziana o di rango più alto. Inoltre, a Hong Kong, durante una riunione, si offre sempre il posto a capotavola al membro più anziano.

Il rispetto dei tempi e la puntualità possono influire sul tuo successo in azienda

Negli Stati Uniti, “il tempo è denaro” regna sovrano: essere puntuali è essenziale e le riunioni rispettano orari serrati. Anche l‘Australia apprezza la puntualità, e il ritardo è visto negativamente.

L‘Europa, tuttavia, è più rilassata: gli italiani spesso arrivano in ritardo alle riunioni e le scadenze in Spagna sono trattate come suggerimenti flessibili.

Il luogo e il momento delle riunioni è una priorità per alcune culture

Le culture di tutto il mondo hanno anche opinioni uniche su quando e dove dovrebbero svolgersi gli incontri di lavoro.

In Messico, ad esempio, gli affari vengono spesso siglati durante il pranzo, mentre in Finlandia si opta per un ambiente unico come la sauna, per favorire l’apertura e la creatività. In Repubblica Ceca e in Egitto, è meglio lasciare il venerdì libero, poiché le persone partono spesso per un weekend fuori-porta o si prendono un giorno di riposo.

E non sempre il lavoro finisce con l’ultima stretta di mano. In Corea del Sud, le cene di lavoro spesso si estendono a vivaci sessioni di karaoke (“noraebang”), che creano un ambiente informale e coinvolgente.

Gesti delle mani e contatto fisico da evitare quando si fanno affari all’estero

È importante diffidare dai gesti apparentemente universali. In Venezuela il gesto “OK” assume un significato negativo, mentre in Iran il pollice in su è considerato un insulto volgare. Allo stesso modo, in Vietnam si dovrebbe evitare di incrociare le dita, perché considerato inappropriato.

Anche un’azione apparentemente innocua come toccarsi il naso nel Regno Unito indica che ciò che sta per essere discusso è privato e confidenziale, il che può causare potenzialmente confusione.

I regali e l’ospitalità negli affari differiscono in tutto il mondo

L’ospitalità spesso va oltre gli oggetti materiali, estendendosi a gesti di generosità e rispetto.

In Cina si offre un regalo all’arrivo a una riunione di lavoro, ma il destinatario lo rifiuterà educatamente due o tre volte prima di accettarlo definitivamente. E ancora, in Turchia rifiutare una semplice tazza di tè può farti sembrare inaffidabile agli occhi di chi l’ha offerta.

Comprendere queste sfumature, non importa quanto apparentemente piccole, ti consente di navigare nelle interazioni commerciali internazionali con spontaneità e sensibilità culturale.

L’esperta rivela come il linguaggio del corpo può influire sul tuo successo negli affari

Sylvia Johnson, un’ esperta linguista di Preply ha cosí commentato:

“Oltre all’ampiezza del nostro vocabolario, è la nostra postura, sono i nostri gesti e le nostre espressioni del viso che trasmettono a chi ci ascolta fiducia, impegno e rispetto: tutti ingredienti cruciali per il successo nel mondo degli affari.

“Oltre alle usanze specifiche che differiscono da Paese a Paese, anche il linguaggio del corpo può avere un grande impatto sul successo aziendale. Una stretta di mano decisa, una postura aperta e un sorriso genuino possono dimostrare professionalità e affidabilità negli affari, mentre far tremare una gamba, le braccia incrociate o distogliere lo sguardo possono creare dubbi e distanza.

“Comprendere e padroneggiare questo linguaggio silenzioso, soprattutto rispetto a culture diverse, ti consente di creare fiducia, negoziare in modo efficace e lasciare un’impressione positiva e duratura.”