#Smart Working dress code

La pandemia e lo smart working (o telelavoro che dir si voglia), ha portato a delle modifiche sostanziali nel modo di lavorare e nel look dei lavoratori.

Lavorando da casa, gran parte degli impiegati hanno ridotto via via sempre più il tempo dedicato alla cura della propria apparenza.

Trucco sempre più ridotto per le signore, con particolare rinnovata attenzione a quello degli occhi, una cosa che si nota sotto la mascherina quando si esce per fare la spesa. Preferite ciabatte morbide, ai tacchi (ed i piedi ringraziano), cresce esponenzialmente l’uso dei leggins e sciopero del reggiseno.

La moda uomo è sempre stata più semplice: completo grigio, nero o blu, camicia e cravatta da abbinare.

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

Cosa possono fare i gentleman in smart working, per essere presentabili in video call ma stare comunque comodi? Su entrambe le coste dell’Atlandico hanno tentato di dare una risposta. A voli la sccelta del look che più vi rappresenta (sempre ovviamente ve ne sia uno).

Inizia tutto a giugno con la “Telcollection” del brand fillandese Prisma…

Abiti da smart workig, #Smart Working dress code
Joni Furstenborg
Abiti da smart workig, #Smart Working dress code
Joni Furstenborg

 

e saltando l’Atlantico con la nuova campagna pubblicitaria “Work from home” del brand canadese Henri Vézina

Abiti da smart workig, #Smart Working dress code

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

Abiti da smart workig, #Smart Working dress code  Abiti da smart workig, #Smart Working dress code