Il Festival di Burning Man di quest’anno è all’orizzonte e l’organizzazione ha appena svelato il design per il Tempio della Città di Black Rock del 2024. Essere alla guida del design, come fulcro del festival, è un enorme onore. Caroline Ghosn, nota anche come Glitter Kitty, prenderà le redini del design di quest’anno, intitolato Tempio dell’Unione (Temple of Together).

Per Ghosn, che ha partecipato al suo primo Burning Man nel 2014, il design unisce le potenti emozioni che ha vissuto in prima persona a Black Rock City. Unità, comunità e rispetto sono temi centrali nel design e sono immediatamente evidenti nel grande setto di mani giunte che si trova in un ingresso.

Il sorprendente design, che include un cortile recintato, fa un cenno a diversi stili architettonici. Archi neogotici si ripetono in tutto il Tempio, e la simmetria del design Art Deco è altresì sempre presente. Il rivestimento è un omaggio alla sedia Khaizaran di legno su cui Ghosn sedeva da bambina mentre sognava di diventare un’artista. La sua trama intrecciata permetterà alla luce di penetrare nel Tempio, unificando coloro che vi si trovano sotto il suo caldo bagliore.

Il rivestimento intrecciato serve anche a uno scopo pratico, poiché consentirà l’uso di materiali sostenibili. I volontari, che ogni anno si riuniscono per erigere il Tempio, parteciperanno anche al processo di intreccio. Pertanto, quando il Tempio del Unire sarà eretto, sarà veramente un progetto della comunità.

Il ruolo di Ghosn come artista principale arriva dopo la sua installazione Disturb My Slumber del 2022, che è stata una delle opere date alle fiamme quell’anno. Prima artista femminile a guidare il Tempio e la prima artista BIPOC a farlo. Ha anche intenzione di abbattere ulteriori barriere spingendo perché il suo Tempio sia il design più ecologicamente sostenibile nella storia di Burning Man. A tal fine, ha intrecciato pratiche sostenibili nella proposta e ha persino consultato con gli artisti principali dei Templi passati su come reperire i materiali più sostenibili.

Ora che il design è stato svelato, Ghosn assemblerà un team di esperti, oltre a volontari, per far prendere vita alla sua visione in tempo per il grande evento.