Gianluca Falanga
Gli uomini di Himmler
Il passato nazista dei Servizi segreti tedeschi

Negli anni Sessanta un’indagine interna ai Servizi segreti della Repubblica federale, occultata fino al 2010, accertò che centinaia di agenti del Bundesnachrichtendienst (BND) provenivano dagli apparati del terrore nazista e che avevano partecipato alle campagne di sterminio, a eccidi e massacri perpetrati durante la Seconda guerra mondiale.

Artefice del loro reclutamento fu Reinhard Gehlen in persona, l’ex generale nazista e capo dell’intelligence di Bonn, che, anche in opposizione al cancelliere Adenauer e agli americani, volle recuperarli come personale di provata esperienza nella lotta anticomunista.

Ma una volta entrati a far parte dell’“Organizzazione Gehlen”, gli “uomini di Himmler” si rivelarono presto pessime spie, agenti corrotti e ricattabili dai Servizi d’Oltrecortina per i loro trascorsi da carnefici.

Attraverso la consultazione degli archivi del BND finalmente disponibili, il libro demolisce il mito di Gehlen e della sua organizzazione, svelando le controverse verità nascoste sulle origini degli apparati di sicurezza della Germania contemporanea e sull’ipoteca dei crimini nazisti che ha gravato sulla costruzione della democrazia tedesca.

Gianluca Falanga, studioso di storia contemporanea, vive e lavora a Berlino come libero ricercatore e consulente scientifico del Museo della Stasi. Con Carocci editore ha pubblicato: Il Ministero della Paranoia. Storia della Stasi (9a rist. 2022), La diplomazia oscura. Servizi segreti e terrorismo nella Guerra fredda (1a rist. 2022) e Non si può dividere il cielo. Storie dal Muro di Berlino (6a rist. 2023).

Carocci editore
Sfere
pp. 208
In libreria dal 24 giugno

, Pagine sparse, le novità editoriali di giugno 2024

Marco Ciardi
Galileo & Harry Potter
La magia può aiutare la scienza?
Nuova edizione

Che cosa hanno in comune il cannocchiale di Galileo Galilei e la bacchetta magica di Harry Potter?

Per scoprirlo, il volume, in una nuova edizione completamente rivista e ampliata, ci accompagna in un viaggio ai confini fra scienza, magia e fantasia, dove incontreremo Newton lettore appassionato di Nicolas Flamel, Kant alle prese con l’esistenza degli spiriti, Coleridge immerso nella letteratura di viaggio e Frankenstein affascinato dai segreti dell’alchimia e della chimica.

Tutto questo insieme a molte altre storie, da Atlantide all’Antartide, e a tanti straordinari personaggi, da Einstein a Lovecraft, tra ippogrifi e pietre filosofali, profezie e leggi naturali.

Marco Ciardi insegna Storia della scienza e delle tecniche all’Università di Firenze. Con Carocci editore ha pubblicato: Benvenuti ad Atlantide. Passato e futuro di una città senza luogo (2022) e Quando Darwin incontrò Flash Gordon. Scienza e cultura di massa tra Otto e Novecento (2023).

Carocci editore
Sfere
pp. 152
In libreria dal 7 giugno

, Pagine sparse, le novità editoriali di giugno 2024


Graziana Brescia Mario Lentano
Scrivere di donne in Roma antica
La letteratura latina in ventuno figure femminili

Si dice fosse stato Numa Pompilio, all’alba della storia, a dettare alle matrone di Roma l’obbligo del silenzio, imponendo loro di non prendere la parola, in assenza dei mariti, neppure per le cose necessarie.

A questa regola obbedisce anche la letteratura dei Romani, nella quale le voci femminili sono sempre filtrate dagli autori, rigorosamente uomini, cui è riservato in esclusiva il privilegio della scrittura.

Nel ripercorrere le tappe di quella straordinaria esperienza culturale, il libro mette invece al centro le donne e ne fa le protagoniste di un racconto spesso sorprendente, in ogni caso diverso, che vede testi da sempre familiari svelare aspetti inediti e lasciar affiorare sfumature destinate altrimenti a rimanere nascoste.

Capitolo dopo capitolo, viene così tracciata la mappa di un’avventura intellettuale aperta a chiunque voglia guardare con occhi nuovi a una vicenda letteraria che ha segnato in modo indelebile la cultura dei millenni successivi.

Graziana Brescia insegna Lingua e letteratura latina all’Università di Bari Aldo Moro.

Mario Lentano insegna Lingua e letteratura latina all’Università di Siena ed è membro del Centro antropologia del mondo antico.

Carocci editore
Frecce
pp. 344
In libreria dal 7 giugno

, Pagine sparse, le novità editoriali di giugno 2024

Claudia Baldoli, Luigi Petrella
Aventino:
storia di un’opposizione al regime

Il 27 giugno 1924, in una sala di Montecitorio, l’anziano leader socialista Filippo Turati pronunciava davanti alle opposizioni parlamentari un discorso carico di turbamento, rabbia, speranza. Giacomo Matteotti era scomparso il 10 giugno e il suo corpo senza vita sarebbe stato trovato due mesi dopo.

In risposta a quell’assassinio e alle violenze fasciste che si erano intensificate prima delle elezioni del 6 aprile, nacque la “secessione dell’Aventino”: i parlamentari antifascisti, radunati in un’unione eterogenea di forze, decisero di astenersi dai lavori della Camera con l’obiettivo di evitare uno scontro armato e ripristinare il funzionamento della democrazia parlamentare.

Attraverso un rigoroso studio delle fonti coeve, il libro ricostruisce i drammatici eventi che ne seguirono in tutto il paese, fino alla sconfitta di quel tentativo e all’avvio della dittatura fascista.

Nella memoria postuma, l’esperienza aventiniana è stata qualificata negativamente da un’immagine di immobilismo, ma come mostra il volume avviò a un laboratorio di democrazia destinato a dare frutti negli anni dell’esilio e durante la Resistenza.

Claudia Baldoli insegna Storia contemporanea all’Università di Milano.

Luigi Petrella ha conseguito un dottorato in Storia all’Università di Newcastle.

Carocci editore
Frecce
pp. 268
In libreria dal 7 giugno

, Pagine sparse, le novità editoriali di giugno 2024

Arte italiana
Un percorso in cinquanta opere dal Romanticismo alla video performance
A cura di Alessandro Del Puppo

Dalla figura di uno schiavo romano ribelle scolpita all’epoca dei moti risorgimentali alla video performance di una giovane artista siciliana sul tema della violenza di genere, cinquanta opere tra pittura, scultura, grafica, fotografia e video raccontano l’Italia dall’Unità a oggi attraverso il prisma delle arti visive.

Il volume traccia un percorso che inizia dalla tradizione accademica e che si conclude accostando tutte le possibili forme attraverso cui l’arte è diventata negli ultimi decenni un discorso globale e uno stile plurale e composito. Un’arte, cioè, che non ha timore di avvicinarsi ai nuovi media e che si è rinnovata nella misura in cui ha saputo confrontarsi con le risorse dell’arte commerciale, dell’immaginario televisivo, della musica popolare e affrontare le questioni più urgenti della contemporaneità.

Alessandro Del Puppo insegna Storia dell’arte contemporanea all’Università di Udine. Con Carocci editore ha pubblicato L’arte contemporanea. Tra le due guerre (2021).

Carocci editore
Frecce
pp. 296
In libreria dal 7 giugno

, Pagine sparse, le novità editoriali di giugno 2024

Lucia Votano
Il fantasma dell’universo
Che cos’è il neutrino

L’universo osservabile ha quasi quattordici miliardi di anni ed è popolato da misteriose ed elusive particelle che, come fantasmi, attraversano agevolmente enormi spessori di materia: sono i neutrini. Sulla Terra, ad esempio, una superficie pari a quella della punta di un dito è attraversata ogni secondo, giorno e notte, da oltre sessanta miliardi di neutrini provenienti dal Sole.

Privi di carica elettrica, masse talmente piccole che i fisici ancora stentano a misurare e a spiegare, eppure responsabili – come sembrerebbe secondo recenti scoperte – della scomparsa, subito dopo il Big Bang, dell’antimateria, avendo dato così forma al nostro universo. Molto rimane ancora da sapere sulle loro caratteristiche, che preludono a una nuova fisica oltre il Modello standard delle particelle elementari.

Il libro ci conduce in un affascinante viaggio tra ghiacci polari, profondità marine e laboratori sotterranei per conoscere gli esperimenti di ultima generazione che cercano di carpirne i segreti.

Lucia Votano, fisica, dirigente di ricerca affiliata all’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, ha diretto il Laboratorio sotterraneo del Gran Sasso.

Carocci editore
Quality Paperbacks
pp. 160
In libreria dal 7 giugno

, Pagine sparse, le novità editoriali di giugno 2024

Simona Rinaldi
Arte contemporanea:
Le tecniche pittoriche dall’Impressionismo all’Astrattismo

La Rivoluzione industriale determinò un cambiamento radicale nel mestiere del pittore che da allora poté acquistare telai in formati standard, tele già pronte per l’uso, ma soprattutto un gran numero di nuovi colori sintetici ottenuti nei laboratori chimici, venduti dal 1841 già miscelati con l’olio nei tubetti di stagno.

La storia di questi materiali è ripercorsa esaminando le opere dei principali protagonisti della scena artistica europea dal secondo Ottocento fino alle prime avanguardie storiche: da Manet agli Impressionisti, da Seurat ai Divisionisti, da Cézanne a Van Gogh, dai Cubisti ai Futuristi, da Matisse ai Suprematisti, fino a Kandinskij e Klee.

Di ogni artista sono descritti i materiali e le tecniche utilizzati, ponendo a confronto le indagini scientifiche condotte sui loro dipinti con i testi scritti dagli stessi pittori, componendo un racconto sfaccettato dove emerge la grande abilità di sperimentare ed elaborare nuovi linguaggi pittorici.

Simona Rinaldi insegna Letteratura artistica all’Università di Viterbo. Si occupa di storia delle tecniche artistiche e del restauro, affrontati per Carocci in Storia tecnica dell’arte (2011).

Carocci editore
Quality Paperbacks
pp. 224
In libreria dal 7 giugno

, Pagine sparse, le novità editoriali di giugno 2024

Francesco Samassa
Architetti e urbanisti del Novecento:
Giancarlo De Carlo

I momenti fondamentali della vicenda umana e professionale di Giancarlo De Carlo (1919-2005) vengono ripercorsi mettendo in evidenza il peculiare contributo dato da questa figura non convenzionale allo sviluppo delle discipline progettuali nel secondo dopoguerra.

Ne emerge il profilo di un architetto scomodo che ha cercato di ridisegnare completamente il mestiere, tra architettura e urbanistica, sottraendolo all’aleatorietà dei processi artistici e riportandolo alla sua dimensione politica.

Fortemente connesso ai sommovimenti politico-sociali e alla rivoluzione culturale delle società occidentali degli anni ’60-’70 (fenomeni anticipati da De Carlo), il suo pensiero nei decenni successivi ’80-’90 ha dovuto misurarsi necessariamente con l’involuzione reazionaria del “riflusso” e del “disimpegno” sociale per trovare altre direzioni di sviluppo.

Francesco Samassa, architetto, ha lavorato al riordino del fondo di G. De Carlo (1998-2004) e ai fondi di Figini-Pollini al Mart, di Gae Aulenti e di Cesare Leonardi. E’ autore della voce G. De Carlo nel Dizionario Biografico degli Italiani Treccani (2014).

Carocci editore
Quality Paperbacks
pp. 168
In libreria dal 21 giugno

, Pagine sparse, le novità editoriali di giugno 2024

Marco Bellano
Che cos’è un cartone animato

“Cartone animato” è un’espressione tra le più familiari: ci ricorda Bugs Bunny e Topolino, gli Antenati, o magari Betty Boop e classici italiani come La Linea e il Signor Rossi. Dicendo “cartone animato giapponese”, il pensiero potrebbe andare a Goku o a Lupin III.

Ma è davvero questo il cartone animato?

In realtà il suo orizzonte, tra cinema, televisione e nuovi media, è molto più vasto. Anche se spesso vicina all’infanzia, nel corso della sua lunga storia, questa tipologia di animazione ha saputo parlare a ogni pubblico. Non solo: culture diverse hanno dato vita a numerose variazioni, a partire dal modello statunitense dell’animated cartoon.

Ormai immerso nelle nuove logiche del digitale e dell’intelligenza artificiale, il cartone animato è una forma espressiva che necessita di essere capita e riscoperta, dando il giusto significato al suo nome e all’uso che ne facciamo.

Marco Bellano insegna History of Animation all’Università di Padova.

Carocci editore
Bussole
pp. 144
In libreria dal 10 maggio

, Pagine sparse, le novità editoriali di giugno 2024