#I fotografi di viaggio in tempo di confinamenti

Da paesaggi maestosi, ritratti intimi di animali e uccelli e intriganti vedute notturne sotto la superficie dell’oceano a reportage strazianti della vita sotto assedio in Siria e scorci di culture in tutto il mondo, le immagini vincitrici dei premi Global Travel Photographer of the Year 2020 (TPOTY) presentano una visione affascinante della vita sul nostro pianeta, in un momento in cui viaggiare è così difficile, se non impossibile, per tanti di noi. La pandemia COVID ha avuto inevitabilmente un impatto, con alcuni partecipanti che hanno inviato immagini scattate vicino a casa durante il blocco, mentre altri hanno fotografato paesi in cui si erano trovati inaspettatamente bloccati come residenti temporanei a lungo termine.

La diffusione globale di questo contest, può essere vista dal fatto che sono state inviate quasi 25.000 immagini da fotografi in 147 paesi. Gli scatti vincitori – che possono essere tutti visualizzati nella Winners ‘Gallery online su tpoty.com – saranno esposti a Coal Drops Yard, King’s Cross, Londra, dal 12 maggio al 10 giugno e in altre mostre TPOTY, tra cui la Cattedrale di Chester, durante il 2021.

TPOTY 2020, #I fotografi di viaggio in tempo di confinamenti
©Vladimir Alekseev, Russia – TRAVEL PHOTOGRAPHER OF THE YEAR 2020—(TPOTY 2020)

Le immagini vibranti di Vladimir Alekseev, primo vincitore assoluto di TPOTY proveniente dalla Russia, sono una gloriosa miscela di paesaggi, fauna selvatica e persone, che mostrano la diversità di abilità possedute dal fotografo russo e lo rendono un degno destinatario del titolo di fotografo di viaggio dell’anno 2020.

TPOTY 2020, #I fotografi di viaggio in tempo di confinamenti
©Indigo Larmour, Pakistan – TRAVEL PHOTOGRAPHER OF THE YEAR 2020—(TPOTY 2020)

Il dodicenne Indigo Larmour dall’Irlanda ha ottenuto l’impresa non trascurabile di vincere Young Travel Photographer of the Year per il secondo anno consecutivo, con un portfolio in bianco e nero splendidamente composto e suggestivo dalle strade di Lahore, in Pakistan. Il diciassettenne americano Ben Skaar è stato ben ricompensato per le notti trascorse in macchina e le mattine successive per immortalare il magnifico fogliame autunnale del New Hampshire: ha vinto Young Travel Photographer of the Year 15-18. E Miguel Sánchez García, di 11 anni, è diventato il primo spagnolo a vincere il premio Young Travel Photographer of Year 14 and Under.

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

TPOTY 2020, #I fotografi di viaggio in tempo di confinamenti
©James Smart, Australia – TRAVEL PHOTOGRAPHER OF THE YEAR 2020—(TPOTY 2020)

Con un insolito e bellissimo portafoglio di alberi in una tormenta, un evento molto raro nella sua nativa Sardegna, si è assicurato il primo posto nella categoria Paesaggi ed elementi della terra per Alessandro Carboni, mentre l’immagine di James Smart di un tornado “trapano” che atterra in Colorado ha vinto il premio per la migliore immagine singola in questa categoria.

TPOTY 2020, #I fotografi di viaggio in tempo di confinamenti
©Pavlos Evangelidis, Grecia – TRAVEL PHOTOGRAPHER OF THE YEAR 2020—(TPOTY 2020)

L’austriaco Marco Steiner ha vinto Nature, Sealife, Wildlife con immagini di creature marine scattate durante le immersioni in acque nere, e il tema subacqueo è proseguito con lo scatto per Best Single Image del fotografo greco Pavlos Evangelidis di un pesce pilota giallo brillante che tiene compagnia a uno squalo limone.

TPOTY 2020, #I fotografi di viaggio in tempo di confinamenti
©Mouneb Taim, Siria – TRAVEL PHOTOGRAPHER OF THE YEAR 2020—(TPOTY 2020)

La categoria People of the World è stata vinta da un giovane e straordinario fotografo: nato in Siria nel 2001, Mouneb Taim ha iniziato a lavorare come fotografo quando era ancora un bambino sotto assedio, inviando il suo lavoro ad agenzie internazionali. Le sue immagini della devastazione inflitta agli abitanti di Douma hanno un potere immenso e raccontano una storia molto importante. Il premio per la migliore immagine singola è andato al fotografo belga Eddy Verloes per la sua fotografia di ebrei ortodossi che fanno il loro esercizio quotidiano sulla spiaggia durante la chiusura.

Il fotografo spagnolo Jordi Cohen ha vinto la categoria Travel portfolio di otto immagini con un cupo portfolio in bianco e nero raffigurante la vita umana e la cultura in India, Israele, Haiti, Romania e Spagna, mentre, in completo contrasto è stato lo scatto stravagante e colorato del vincitore della migliore immagine singola di Paul Sansome da Hanoi, Vietnam.

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

sostieni No#News e visita il nostro sponsor

TPOTY 2020, #I fotografi di viaggio in tempo di confinamenti
©Pier Luigi Dodi, Italia – TRAVEL PHOTOGRAPHER OF THE YEAR 2020—(TPOTY 2020)

Nelle categorie a immagine singola, l’italiano Pier Luigi Dodi ha vinto la categoria Close to Home ispirata al lockdown con un ritratto intimo di una donna che soffia bolle per il suo giovane figlio, la nostra piccola vita in bolle, e il fotografo britannico Peter Walmsley ha vinto Colors of Life con una vista vibrante di un mercato dei fiori a Bangalore, in India. Un altro fotografo britannico, David Newton ha vinto la categoria Isole con un’immagine aerea da Taiwan, e un’altra ripresa con un drone, l’immagine di una spiaggia di Mark Anthony Agtay di una spiaggia nelle Filippine, ha vinto la categoria Solitude. Azim Khan Ronnie del Bangladesh ha vinto la categoria SmartShot iTravelled con la sua immagine di persone in preghiera in una grande moschea di Dhaka. Infine, il veterinario portoghese Jorge Bacelar conquistato il voto popolare del premio People’s Choice  con il suo tenero ritratto di un contadino con una capra.

TPOTY 2020, #I fotografi di viaggio in tempo di confinamenti
©Jorge Bacelar, Portogallo – TRAVEL PHOTOGRAPHER OF THE YEAR 2020—(TPOTY 2020)

Quest’anno Travel Photographer of the Year ha incluso anche una categoria video, per film fino a due minuti di lunghezza. Il fotografo britannico Jonathan Stokes ha vinto questa categoria con una rappresentazione minacciosa del selvaggio paesaggio gallese.

Il fondatore di TPOTY Chris Coe ha dichiarato:

La fotografia di viaggio in una pandemia glo l’ultima serie di vincitori ne è una testimoniano le, con numerosi divieti di spostamento, è stata a dir poco impegnativa, ma i fotografi di viaggio sono una razza piena di risorse, come l’ultima serie di vincitori ne è una testimonianza. È interessante notare che, quando i nostri mondi si sentono come se si fossero ridotti, l’elenco delle nazionalità che hanno vinto TPOTY e le sue categorie è cresciuto, con il nostro primo vincitore assoluto dalla Russia e altri vincitori dalla Siria, dall’Egitto e dalle Filippine per la prima volta, portando il numero totale di nazionalità che sono state tra i nostri vincitori negli anni a 45.

Il fotografo di viaggio dell’anno, Vladimir Alekseev (Russia), aveva tre portfolio selezionati, quindi, come negli anni precedenti in cui è successo, i giudici hanno selezionato otto immagini per rappresentare la sua straordinaria fotografia. La nostra giovane vincitrice, Indigo Larmour, ha mantenuto il titolo del 2019 ed è emozionante vedere come stia procedendo la fotografia di un dodicenne così talentuoso.

Il nostro primo vincitore dalla Siria, Mouneb Taim, ha una storia molto speciale da raccontare, sia sulla sua fotografia che sulla sua vita. Sono sicuro che alcuni diranno che le sue immagini non sono fotografie di viaggio, ma raccontano una storia tragica di una destinazione e di una cultura che è stata fortemente presente nelle fotografie sin dai primissimi giorni dei viaggi dei grandi avventurieri e fotografi di viaggio verso siti e paesaggi oramai decimati.

Questi vincitori sono spettacolari nella loro bellezza, gamma, drammaticità, eleganza e, in alcuni casi, intensità. In tempi difficili porteranno calore e gioia a molti e confermeranno che ci sono abilità, intuizione, visione e arte nella fotografia di viaggio.