Si rischia di piangere un po’ quando ci si lascia addomesticare …

Bisogna farsi proprio “addomesticare” dall’abile interpretazione degli attori nella rappresentazione del Piccolo Principe al Teatro Carcano.

Italo Dall’Orto ha saputo calarsi nelle varie parti in modo deciso ed appassionato ma la superba interpretazione nella parte del pilota ha fatto scendere più di una lacrima agli spettatori.

Sostieni No#News visitando il sito del nostro inserzionista

Il piccolo grande “Principe” ha buone qualità e sa stare sul palcoscenico quasi quanto un bravo attore adulto.

Le danze del serpente e della rosa hanno saputo regalare quel  tocco in più.

La scenografia, le immagini, i costumi le musiche e le luci hanno saputo, abilmente, ricostruire e far rivivere appieno la trama del libro. Libro che più di ogni altro testo al mondo, ricorda agli adulti la magia dell’essere stato bambino e al bambino l’adulto che potrà diventare se saprà ricordarsi, durante lo scorrere degli anni, la magia che è stata l’essere bambino.

Va assolutamente visto, non una volta sola nella vita ma più d’una.

Voto 10 non solo per la trama ma anche per gli attori, le musiche le luci e la scenografia.

Sostieni No#News visitando il sito del nostro inserzionista
Articolo precendente#Un viaggio dalle regole alla coscienza attraverso vizi e virtù dell’uomo contemporaneo
Articolo successivo#Carmen Consoli torna ad Assago