Cerchi sempre di mostrarti forte,

vuoi convincere tutti che non soffri,

invece sei troppo sensibile,

sei fragile, non debole.

Sei l’unica che anse se rotta in mille pezzi nasconde le sue ferite per curare quelle degli altri.

Se ti senti sbagliata è perché gli altri ti hanno messo in testa che non vali, che quello che fai non è mai abbastanza, se ti senti sbagliata è perché non riesci a vedere il tuo valore.

Dai peso alle parole degli altri, dai troppa importanza al loro giudizio.

Tu sei fatta di tramonti indimenticabili e cieli stellati, un quadro rubato che non hanno mai trovato ….sei fatta di poesie che leggi solamente nel cuore della notte.

Come hai fatto a fingere così bene, come riesci a usare le persone come semplici oggetti. …. Ognuno è libero di fare ciò che gli pare, ma almeno si potrebbe evitare di giocare con i sentimenti degli altri.

Non devi aver paura, tu ti meriti di essere felice, non sei tu quella sbagliata non sei tu che devi vergognarti.

… non buttarti giù, ricordati sempre che tu sei rara, come un’eclissi lunare che non tutti hanno la fortuna di vedere.

Abbiate il coraggio di lasciare andare, di capire quando restare non ha più senso, di abbandonare persone, cose o comportamenti che ogni giorno vi spengono sempre un po’ di più.

 

Che tipo di dolore si prova quando finisce una relazione?

Quanto grande e profondo è?

Fin dove, dentro la nostra anima, ha scavato un solco che farà fatica a rimarginarsi; quanto tempo ed energie ci vorranno? Riusciremo mai a venirne fuori? Troveremo mai una persona che ci saprà amare per come siamo? Ci libereremo mai di quella sensazione di essere sbagliate se qualcuno ci ha lasciato senza nemmeno darci uno stralcio di spiegazione?

Torneremo a fidarci di nuovo? Ci innamoreremo della persona giusta oppure commetteremo lo stesso errore: fidarci di qualcuno per il quale non siamo importanti allo stesso modo per il quale lo è lui per noi?

Esiste una cura a tutto questo dolore, frustrazione, rabbia, malinconia?

Questo libro non è una medicina miracolosa ma le sue poesie curano le anime ferite, i cuori sanguinanti. Ci aiuta a trovare la speranza che abbiamo perso. Scaldano il cuore di chi l’ha visto andare in frantumi per una relazione finita.

Perché ognuno di noi c’è una guerriera e spesso ce lo dimentichiamo.

La ragazza di cristallo. Poesie che curano l’anima di Mattia Abbamonte, #Poesie e prosa che curano l’anima e il cuore infranto

La ragazza di cristallo. Poesie che curano l’anima
di Mattia Abbamonte
Rizzoli 2023 (163 pp)